Logo www.marchetti.ws Logo www.marchetti.ws

Avatar - marchetti.ws 37 …e non di piede
Una risata per scaldare la vita

Titolo: 37 …e non di piede
Album: Varie
Titolo: 37 …e non di piede

News n. 30: ITA Mi alzo, è una giornata qualunque di un qualunque mattino invernale, il grigiore invade il mondo e il freddo lo stritola senza che anima si ribelli. Sono rimbambito come sempre, non essendo amante né dell'alba né del freddo trovare motivo di sorrisi per me è dura, molto dura. Per provare tepore devo strofinarmi le mani e mentre lo faccio, come abbagliato da un auto nella notte, mi accorgo dell'inevitabile: tante piccole righe scarabocchiate corrono all'impazzata sulla pelle da un lato all'altro delle mani, senza sosta, senza pietà.
Corro nuovamente in casa, entro in bagno, accendo la luce e punto lo specchio: sfidandolo. Nel mentre delle voci si fanno spazio colmando i pensieri «…tutto bene e lei?», «…mi scusi, ha d'accendere?», «…è lei che ha ordinato il caffè?»; è sì, non c'è più da nasconderlo, il tempo è passato: vaffanculo tempo.

Solo tre giorni prima gli auguri a mio padre per i suoi primi, emozionati, sessant'anni. Gli anni cadono a terra ingiallendo, non solo i nostri ma anche quelli delle persone che ci stanno vicino. Un colpo al cuore, forte, intenso, inevitabile.
Ogni giorno che passa dobbiamo sottrarne uno al gran giorno, ogni giorno che passa ne abbiamo uno in meno da utilizzare al meglio, ogni giorno che passa il grigio avanza sui pensieri e la nebbia di questo 18 Novembre 2011 non aiuta a farli scomparire.

Certo, se guardo indietro avrei potuto fare molto di più e la fortuna avrebbe potuto guardare meglio da questa parte, ma devo dirla tutta: non posso lamentarmi. Ho girato il mondo e ho potuto prendere coscienza di cosa c'è dopo l'angolo di strada, ho guardato negli occhi bambini vestiti di stracci che mi hanno rincuorato con i loro sorrisi, mi sono potuto fermare sui picchi più alti del mondo ad assaporare la solitudine, respirando vita. Ho potuto godere di una famiglia affiatata; nonni e zii fantastici che mi hanno regalato le loro apprezzabili diversità; ottimi genitori con cui ho condiviso tutti i momenti della mia vita respirandone la forte amicizia; una splendida sorella e uno splendido cognato che ha portato la sua latinità esplosiva in casa nostra e da poco anche due piccoli nipoti, cugini come amorevoli fratelli maggiori, amici - tanti amici, tantissimi - sinceri e disponibili con cui ho condiviso gioie e dolori, sorrisi e pianti, fortune e difficoltà; un'incredibile ragazza che mi ha regalato sogni, ultimo dei quali una bellissima e simpaticissima bambina - come papà! -, cosa voler di più?

In questo lungo percorso alcune di queste figure mi sono venute a mancare, tramortendomi, ma in fondo questa è la vita e non c'è da abbattersi, meglio sprecare il tempo al meglio: meglio viverlo e sorridere. Idea.

Oggi è il mio trentasettesimo compleanno, spazziamo via questa nebbia dai pensieri, ridiamoci sopra, con questa foto. Non cambierà la vita a nessuno ma sono sicuro che vi strapperà un sorriso.

Buona vita a tutti voi, amici miei ;¬)


Questa pagina è stata letta 1282 volte