Logo www.marchetti.ws Logo www.marchetti.ws

Avatar - marchetti.ws IRAN - Le mani sporche di sangue

Titolo: Free Iran
Album: Varie
Titolo: Free Iran

News n. 14: ITA In Iran, chi ha le mani sporche di sangue?
I Guardiani della Rivoluzione Islamica che hanno fatto impiccare sei giovani con l'unica colpa di volere un paese più libero, oppure i loro aguzzini che hanno ucciso mentre manifestava, una giovane e bella ragazza di nome Neda?

Oppure le mani sporche di sangue ce le abbiamo noi?

Noi che non urliamo abbastanza per difendere un popolo oppresso, noi che quando lo facciamo mettiamo la mano davanti alla bocca per non farci sentire perché "sai, ci sono anche degli interessi economici e politici da difendere"? (Vedi Nokia, Siemens ed intelligence della Repubblica Italiana)

Diciamo la verità, noi dell'Iran non ce ne frega niente.

Come del resto, non ce ne è mai importato nulla nemmeno del nostro vicino di casa, in particolare, noi ItaGliani siamo così.

Ci siamo dimenticati in fretta di Piazza Tienammen, ci siamo dimenticati in fretta del Tibet, si, forse solo qualche "fan" nel tempo in cui andava di moda. Poi ci siamo dimenticati in fretta di Falcone e Borsellino, è bastata mettere una lapide per lavare le nostre coscienze, invece di andare avanti ed estirpare il problema fino alla radice, invece di andare avanti per onorare chi invece aveva combattuto per la libertà di tutti.

E dove sono finiti tutti quei fenomeni di NoGlobal e compagnia briscola? Capaci di rompere i coglioni solo quando quelli del colore opposto al loro fanno qualcosa.
E dove sono i vostri Presidenti della Repubblica, del Consiglio etc?
E dov'è quel grand'uomo del vostro Papa Cazzinger che parla a vanvera in ogni occasione, mettendo in discussione l'intelletto umano ogni qual volta apre bocca?
E dove siamo finiti noi, capaci minacciarci di morte per un parcheggio al supermercato?

L'unica differenza che abbiamo con i Guardiani della Rivoluzione Islamica è che noi, oltre ad avere le mani sporche di sangue, ci voltiamo sempre dall'altra parte, perdendo anche quella poca dignità rimasta...

FREE IRAN - FREE WORLD


Questa pagina è stata letta 1851 volte